^ The Future is Now ^

Articoli con tag “Giochi Pc

Crysis Remastered in arrivo…

Sempre più insistenti le voci che danno un remaster di Crysis quasi certo…

il video qui su lo abbiamo aggiunto per stimolare i vostri sensi da giocatori Pc, chiaro che non è riferente al remaster di cui stiamo parlando. Il video qui su riporta un “Crysis mod” effettuato/e da appassionati.

Il video che invece svelerebbe per la seconda volta un possibile remaster di Crysis è il seguente:

 

Da un articolo di Hardware Upgrade :

“Per la seconda volta, Crytek ha fatto riferimento a una nuova versione di Crysis. Con la nuova generazione di console alle porte, un remake/remaster di uno dei giochi tecnicamente migliori di sempre è inevitabile…

Nel nuovo video di presentazione del CryEngine, Crytek fa (di nuovo) riferimento al ritorno di Crysis. Il video fa una carrellata dei giochi realizzati con CryEngine negli ultimi dieci anni, per poi mostrare la scritta “Non si smette di migliorare”. Dopo di che, al culmine della sequenza, ecco le immagini del primo Crysis. Con la prossima generazione di console all’orizzonte, non c’è momento migliore per rimasterizzare Crysis e sfruttare la piena capacità hardware di PS 5 e Xbox Serie X.

Il franchise è sempre stato punto di riferimento nell’evoluzione della grafica e il rilascio di nuovi hardware darà a Crytek la possibilità di mettere in mostra ancora una volta sé stessa e il suo motore grafico.”

E noi su quest’ultimo punto aggiungiamo… sperando che lo faccia prendendo come principale riferimento l’hardware dei Personal Computer e non le Console!

Continua così l’articolo…Un remake/remaster sembra inevitabile. Anche perché Electronic Arts, che al momento controlla il brand Crysis, ha già confermato di essere al lavoro “su emozionanti remaster dei giochi più amati dai fan” con riferimento specifico a due nuovi titoli in sviluppo presso team di terze parti. Inoltre, non è la prima volta che Crytek fa un velato riferimento al ritorno di Crysis. In un trailer tecnologico dello scorso settembre c’era un riferimento al primo Crysis simile a quello di cui ora stiamo parlando”.

Fonte: Hardware Upgrade

Aggiornamenti oggi 13.04.2020…

Altra ipotesi che una Remastered sia in fase di sviluppo arriva dalla pagina ufficiale di Crysis. Gli sviluppatori hanno infatti aggiornato questa pagina durante il primo di Aprile inserendovi l’eroe originale: Jake “Nomad” Dunn.

Sito di Crysis  qui

In un’altra circostanza, a causa del giorno in cui c’è stato questo test “aggiornamento”, l’ipotesi sarebbe caduta nell’impossibilità; questo soprattutto dopo che il sito Spieltimesha trovato nel codice della pagina la dicitura “Pesce d’aprile” come potete vedere qui di seguito.

Crisis Remastered

Il dato più importante (e che avvalora il tutto) risale a poche ore fa e arriva proprio dalla pagina ufficiale Twitter di Crysis. Sarebbe stato infatti pubblicato un post “teaser” con la semplice dicitura “Receiving Data”. Con questo semplice post i fan si sono infatti scatenati, tra post di Hype ed altri più scherzosi riguardo a quali PC saranno in grado di farlo girare a piena potenza…

Crysis

@Crysis

RECEIVING DATA

Qui il post su Twitter e la discussione in merito…
Speriamo dunque di ricevere al più presto novità al riguardo e che la Remastered di Crysis diventi presto realtà su Pc.
Aggiornamento del 16.04.2020

Praticamente ufficiale, Crysis Remastered è realtà!

Crysis Remastered 


Play Station Now x Pc

si avete capito bene, si può giocare a giochi che prima erano solo esclusiva per Play Station anche su Pc. Chiaramente i giochi in uscita saranno esclusiva Play Station per un certo periodo di tempo, ma dopo  saranno disponibili (a seconda delle scelte di Sony) anche su Pc.

A noi ci viene in mente un gioco a “caso”:

 

 

vogliamo iniziare con cautela immaginandoci Uncharted 4 su Pc perchè difficilmente Sony metterà subito disponibile su Play Station Now l’ultimo episodio della serie… lo stesso dicasi per gli altri giochi appena usciti.

Comunque per gli appassionati ecco qui Uncharted l’eredità perduta (anno 2017), l’ultimo della serie:

Certo è che la piattaforma Pc è tornata ad avere a disposizione un cospicuo numero di Giochi, usufruendo anche dei giochi realizzati per console.

Potete scaricare l’APP Play Station Now x Pc qui di seguito:

Play Station Now x Pc

Edit del 12.03.2019

Da oggi 12.03.2019 è disponibile anche in Italia

 


Metro Exodus x Pc

In arrivo Metro Exodus x Pc:

i requisiti utili per giocare:

  • Sistema operativo: Windows 7/8/10 a 64 bit
  • Processore: Intel Core i3 o AMD Ryzen
  • Memoria: 8 GB di RAM
  • Scheda video: GeForce o AMD Radeon DirectX 11 – VRam 2GB
  • DirectX: Versione 11 – 12
  • Memoria: 60 GB di spazio disponibile
  • Scheda audio: DirectX Compatible Sound Card

Per gli approfondimenti:

Metro Exodus su Steam

 

 

 


Rocksteady è al lavoro su un gioco dedicato a Superman…?!

Rocksteady-Superman

Lunedì 6 novembre il nuovo numero della rivista Game Informer avrà probabilmente una copertina speciale, dedicata al nuovo gioco di Rocksteady: Superman. Sì, lo studio della serie Batman Arkham sarebbe al lavoro su un gioco dedicato all’uomo d’acciaio.

Stando alla fonte dell’indiscrezione, pubblicata su 4Chan, il Superman di Rocksteady ha una scala amplissima ed è mosso da ambizioni ancora più grandi, inoltre crea grosse aspettative rivelando che il gioco ha una portata e delle ambizioni davvero imponenti e che i dettagli ci sorprenderanno. Stando a lui quando ne scopriremo i dettagli ne saremo completamente sconvolti. Si spera sia vero.


Fishing Planet, simulatore di pesca x Pc

F.P. 1

 

Altro interessante simulatore di pesca x Pc è Fishing Planet:

 

 

Un gioco completo che vale veramente la pena provare, bella la grafica, coinvolgente l’audio. L’acqua dei laghi è veramente molto simile alla realtà, interessanti anche i salti dei pesci nell’acqua che contribuiscono a rendere tutto l’ambiente più realistico. Non abbiamo ancora approfondito il gioco, ma la prima impressione è stata positiva. Vi terremo aggiornati…

 

Questo simulatore è un Free to Play, disponibile su Steam qui 

Sito Ufficiale del gioco: Fishing Planet

 


Evento – Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands x Pc in free weekend

Ghost Recon Wildlands in prova

Evento – Ghost Recon Wildlands

L’evento:
– apre il 12.10.17

– chiude  il 15.10.17


​Windows 10 Fall Creators Update, Game Mode


Il prossimo major update arriverà il 17 ottobre, portando con sé un nuovo linguaggio stilistico su alcuni elementi dell’interfaccia grafica chiamato Fluent Design. Ci sono novità anche per il gaming, con la nuova Game Mode che concentrerà le risorse del sistema sui videogiochi in esecuzione, e miglioreranno anche le feature Windows Ink e OneDrive.


Windows 10, al via il Game Mode

Microsoft sta per introdurre una Game Mode volta a ottimizzare il sistema operativo in modo da assegnare tutte le risorse ai videogiochi quando sono in esecuzione. 

“Quando viene abilitata la Game Mode:

le risorse di CPU e GPU avranno come priorità principale il gioco in esecuzione”, si spiega nel video  rilasciato da Microsoft. L’obiettivo finale della nuova modalità è ovviamente quello di migliorare il più possibile il frame rate e la stabilità.

 

Game Mode PcQui la guida x il Game Mode

Microsoft sta inoltre rifinendo alcune funzionalità espressamente dedicate ai videogiochi interne a Windows. Tra queste una toolbar chiamata Game Bar, che i giocatori potranno attivare con la combinazione di tasti “Windows + G”. Tramite la Game Bar sarà possibile catturare screenshot, registrare filmati di gioco e fare lo streaming su Beam, il competitor di Twitch in casa Microsoft. Dal pannello di controllo, inoltre, gli utenti potranno configurare diversi parametri della Game Mode.

La Game Mode dovrà essere abilitata gioco per gioco. Per farlo bisognerà aprire la Game Bar, accedere al menù di impostazioni dei giochi e spuntare la casella associata al gioco in esecuzione, permettendo così a quest’ultimo di sfruttare la Game Mode. Microsoft dice che questa procedura potrà essere automatizzata per alcuni giochi, ma che non tutti in questo momento sono in grado di abilitare automaticamente la nuova funzionalità.


Nioh, a breve anche su Pc

Nioh

Koei Tecmo ha annunciato a sorpresa che l’action RPG Nioh, già disponibile per PlayStation 4 da febbraio 2017, uscirà presto anche su Pc. La Complete Edition verrà resa disponibile in formato digitale su Steam a partire dal 7 novembre e come si evince dal titolo comprenderà i tre DLC usciti negli ultimi mesi: Drago del Nord, Onore Sprezzante e La Fine del Massacro. L’edizione per PC supporterà due modalità: “l’Action Mode”, con cui verranno garantiti i 60 frame al secondo stabili, e la “Movie Mode”, che supporterà la risoluzione a 4K.

Requisiti minimi:

  • OS: Windows 10 64bit, Windows 8.1 64bit, Windows 7 64bit
  • CPU: Intel Core i5 3550 o superiore
  • Memory: 6 GB RAM
  • GPU: NVIDIA GeForce GTX 780 VRAM 3GB o superiore, AMD Radeon R9 280 VRAM 3GB o superiore
  • DirectX: Version 11
  • Network: Broadband Internet connection
  • Storage: 100 GB di spazio libero

Evento – LawBreakers x Pc in prova su Steam

LawBreakers x Pc in prova su Steam:

Evento – LawBreakers in prova

L’evento:

apre il 29.09.17

– chiude  il 02.10.17

Evento chiuso.

 


PlayStation VR e Steam VR – Pc

Steam VR + PS VR

Verso la metà di ottobre del 2016 Sony ha lanciato sul mercato il PlayStation VR e in breve tempo la comunità di videogiocatori ha scoperto il modo per far funzionare l’headset di Sony su PC attraverso Steam VR. Gli sviluppatori dello studio Trinus hanno infatti realizzato un programma non ufficiale, chiamato Trinus PSVR, ancora in fase embrionale, ma che consente già di raggiungere lo scopo, come si può vedere nel video qui sotto.

Come riporta Dark Side Of Gaming, Trinus PSVR aggiunge un supporto monoscopico per i giochi non-VR, un pulsante per disattivare lo scatolotto di PSVR, un fix per i colori invertiti, la possibilità di verificare se sono presenti aggiornamenti e una migliorata correzione delle lenti. Al momento il PSVR non può però funzionare con i controller di Oculus e HTC Vive ed è quindi necessario utilizzare un normale controller. Inoltre, è supportata una frequenza di aggiornamento di soli 60 Hz e ciò potrebbe portare più facilmente a fenomeni di motion sickness.

Fonte: Eurogamer.it


Pc, Steam VR e Sony

Zone Of The Enders

Steam VR anche per Ace Combat 7 e futuri? Vedremo, sarebbe fantastico… intanto però Sony  ha aperto alla sua realtà virtuale anche SteamVR  con Zone of Enders:

In questa seconda riedizione – Konami aveva già proposto una collection in alta defizione dei due Zone of the Enders ai tempi di PS3 e 360 – potremo pilotare Jehuty direttamente dalla cabina di pilotaggio e vivere l’intera esperienza in prima persona grazie alla compatibilità con PlayStation VR. Su PS4 Pro sarà inoltre possibile visualizzare il gioco a risoluzione 4K (probabile anche su Pc). Tra le altre novità un motore grafico migliorato e un comparto audio “next-gen” per sfruttare appieno il nuovo ambiente di gioco.

Zone of the Enders: The 2nd Runner Mars uscirà in primavera su PlayStation 4, PlayStation VR e a sorpresa, Pc e Steam VR. 

In merito a Steam VR e PlayStation VR di Sony leggete quest’articolo interessante: PS VR e Steam VR

 

 

 


Ace Combat 7 x Pc

Ace Combat 7 1

Uno dei più bei giochi esclusiva PlayStation è finalmente arrivato anche su piattaforma Personal Computer, siamo contenti. Un desiderio per molti che si è finalmente realizzato. Ma andiamo a capire di cosa si tratta:

Ace Combat 7: Skies Unknown è un videogioco di genere arcade aereo sviluppato da Project Aces per PlayStation 4, Pc  e Xbox One. Su PlayStation 4 il gioco presenta anche funzionalità di realtà virtuale tramite PlayStation VR. Annunciato durante la PlayStation Experience 2015 tenutasi a San Francisco, si tratta dell’ottavo capitolo canonico della serie Ace Combat.

Chi ha avuto modo di provarlo:

Non appena ci siamo staccati dal suolo abbiamo perso completamente il senso critico, tanto ci ha saputo catturare l’esperienza di volo. Il livello di dettaglio di Ace Combat 7 è davvero sorprendente una volta in aria e il panorama sotto di voi sarà la cosa che più distoglierà l’attenzione dal vostro obiettivo. Ci siamo presi la libertà di ignorare volutamente i bersagli per andare in picchiata verso le isole sottostanti, volare a pelo d’acqua e poi risalire in verticale verso le nuvole, che in questa nuova iterazione della serie rappresentano una feature importantissima. Un senso di libertà senza eguali

 

 

 

Preparate il vostro Pc, questo simulatore di volo uscirà nel 2018!

 

 

 


Pc Desktop – MSI infinite/infinite A


MSI annuncia la disponibilità nel mercato italiano dei nuovi desktop PC Infinite e Infinite A, proposte con GPU NVIDIA GeForce GTX e CPU Intel Core destinate ai videogiocatori appassionati:
MSI Infinite – Infinite A



AMD XConnect™ Technology – Upgrade x Pc Notebook  

Uno dei principali limiti imposti sui notebook è quello di non poter fare l’upgrade dei componenti hardware. Questo non permette di sfruttare al meglio e il più possibile il proprio notebook, costringendoci spesso a rinunciare alle possibili migliorie nelle performance e nella qualità, che invece si potrebbero raggiungere se non vi fossero limiti imposti. I produttori di hardware stanno cercando di aggirare questo ostacolo producendo componenti utili proprio all’upgrade di questi Pc portatili. AMD, ad esempio, con XConnect ha dato la possibilità a chi possiede notebook con porta Thunderbolt 3 di aggiungere Schede Video AMD al proprio Pc portatile. Chiaramente la CPU del notebook non deve essere troppo obsoleta, altrimenti i vantaggi prestazionali sarebbero pochi o nulli. Le CPU comunque garantiscono in linea di massima una maggiore longevità e quindi nella maggior parte dei casi vale la pena fare l’upgrade del comparto grafico.

Attualmente le performance che si possono raggiungere con la tecnologia Thunderbolt 3 sono paragonaboli al 3.0 4x PCIEx.


Call of Duty WWII: Open Beta in arrivo su Pc |

Il multiplayer beta testing per tutti i giocatori di “Call of Duty WWII per Windows” sarà disponibile dal 29 settembre al 2 ottobre tramite Steam. Lo ha annunciato Sledgehammer Games tramite il suo blog.



Resident Evil 7, Gold Edition x Pc


Capcom ha annunciato la Gold Edition di Resident Evil 7 Biohazard, edizione che comprende tutti i contenuti scaricabili pubblicati nel corso dell’anno (Banned Footage Vol. 1 e Banned Footage Vol. 2) e il DLC End of Zoe. La pubblicazione è fissata per il 12 dicembre, sia in versione fisica che digitale, per PC e Console varie.

In End of Zoe i giocatori dovranno scoprire la sorte di Zoe, affrontando nuovi nemici ed esplorando nuove aree piene di paludi. I possessori del Season Pass lo potranno acquistare scaricando separatamente il contenuto ad un prezzo di 14.99 euro.

Inoltre confermato che il DLC Not a Hero sarà scaricabile in forma gratuita da chiunque abbia già acquistato una qualsiasi versione di Resident Evil 7 Biohazard. In questo caso si vestiranno i panni di una vecchia conoscenza della serie: il soldato veterano della BSAA, Chris Redfield.

Dopo gli orribili eventi che hanno avuto come protagonista Ethan Winters in Resident Evil 7 Biohazard, Not a Hero aggiunge una nuova esperienza di gioco dove Chris dovrà affrontare nuove minacce non incontrate nel gioco principale. Come membro della New Umbrella, Chris e il team hanno studiato rapidamente una strategia per affrontare questa ultima minaccia.

Fonte: http://www.hwupgrade.it, articolo rivisto da Upgrade It.


Pc DeskTop “Predator Orion 9000”

Può ospitare un processore con 18 core e 128GB di RAM: il nuovo Acer Predator Orion 9000 è il desktop che punta a diventare il nuovo oggetto del desiderio dei videogiocatori a livello mondiale. È stato presentato in questi giorni all’IFA di Berlino. Il nuovo desktop per il gioco Acer Predator Orion 9000 è un  “gigante” che nella sua configurazione di punta potrà ospitare un processore Intel Core i9 Extreme Edition con 18 core e 36 threads e fino a 4 schede grafiche AMD Radeon RX Vega o due grafiche NVIDIA GeForce GTX 1080Ti in SLI, oltre che permettere di installare fino a 128 GB di memoria DDR4 a quattro canali e 44TB di memoria di storage.

Illuminazione RGB personalizzabile a 16,7 milioni di colori, pannelli laterali trasparenti, ma nel contempo schermati contro le interferenze elettromagnetiche, un sistema di gestione del flusso d’aria studiato per raffreddare al meglio tutti i componenti interni: Acer Predator Orion 9000 punta a diventare l’oggetto del desiderio di tutti i gamer Pc a livello globale.


Fonte: http://www.hwupgrade.it, articolo rivisto da Upgrade It.


Wolverine Ultimate controller – Pc




Razer Wolverine Ultimate: il –C-ontroller (con la -C- maiuscola) per  Pc.

Razer continua a puntare tutto sulle periferiche da gaming e il lancio del Wolverine Ultimate ce lo ricorda nuovamente. Stando all’azienda si tratta del “controller più personalizzabile” per Pc ed Xbox One.

Infatti la struttura base è quella di un controller per Xbox One ma, oltre allo stile inconfondibile di Razer con rifiniture verdi e illuminazione RGB Chroma, offre in effetti un bel po’ di possibilità di personalizzazione.

Il Wolverine Ultimate ha due pad analogici intercambiabili, stick analogici di varie altezze e forme, oltre che sei pulsanti aggiuntivi rimappabili con il software Razer Synapse, disponibile anche per Xbox. Completa il tutto anche un pannello degli strumenti con tasti, ad esempio, per silenziare il microfono o la chat.

– 2 tasti dorsali multifunzione Hyperesponse
– 4 grilletti multifunzione Hyperesponse
– 4 pulsanti azione ABXY Hyperesponse
– Pannello di controllo rapido a 4 pulsanti
– Striscia LED Razer Chroma a illuminazione multicolore
– Arresti grilletti opzionali per fuoco rapido
– Joystick analogici concavi privi di rotazione lenta
– Porta audio da 3,5 mm per uscita audio stereo e ingresso microfono
– Cavo a disconnessione rapida
– Custodia rigida
– Cavo in fibra intrecciata, leggero, staccabile lungo 3 m / 10 ft con connettore Micro-USB
– Dimensioni approssimative: 106 mm/4,17″ (lunghezza) x 156 mm/6,14″ (larghezza) x 66 mm/2,60″ (altezza)
Peso approssimativo (senza cavo): 260 g/0,57 libbre

Un prodotto di fascia alta, come buona parte di quelli a marchio Razer del resto.

Fonte:  www.smartworld.it, articolo rivisto da Upgrade It


Gravel x Pc, un Rally tutto italiano

Gravel è il primo gioco arcade di Milestone da Screamer Rally. L’apprezzata software house italiana torna al genere arcade con un prodotto che si avvicina ad alcuni recenti titoli Codemasters.

La fisica è realizzata sulla base della tecnologia NVIDIA PhysX. 

Gravel uscirà nella prima parte del 2018 nei formati Pc, PS4 e Xbox One:


Assetto Corsa: Il “Gran Turismo” anche su Pc

Assetto Corsa, il Gran Turismo italiano per piattaforma Pc.  Di © KUNOS Simulazioni.

Questo gioco di corse, solo per Pc, è il più realistico in circolazione.

Se siete fan dei giochi di corse, è molto probabile che siate già a vostro agio tra le curve e le chicane di Gran Turismo e Forza Motorsport, le due punte di diamante del genere su (rispettivamente) PlayStation e Xbox che hanno venduto milioni di copie, e hanno offerto ai giocatori l’elettrizzante sensazione di poter guidare bolidi costosissimi sui più illustri circuiti del mondo.

Dalla loro hanno ingenti investimenti, frutto del supporto di Sony e Microsoft, sia in termini di sviluppo che di pubblicità, ma ciò non toglie che in giro ci siano altri titoli meno conosciuti, nonostante tutto meritevoli di attenzione: privi dei limiti tecnici delle console e supportati da community di modder creative e affiatate, sono spesso questi videogiochi ad offrire un’esperienza più fedele e realistica del mondo dei motori.

È senza  dubbio il caso di Assetto Corsa, un simulatore di corse per PC sviluppato dal team italiano Kunos Simulazioni. Non avrà attorno a sé quell’aura di hype tipica dei suoi rivali, ma è stato accolto da recensioni estremamente positive, degna conclusione di anni di intenso sviluppo frutto non solo dell’esperienza dei membri dello studio, ma anche dei feedback e dei suggerimenti di giocatori, tester e piloti professionisti.

Questo successo è solo la fase finale di un lungo viaggio iniziato dieci anni fa. “La compagnia venne fondata nel 2005 e comprendeva il solo Stefano Casillo: l’unico obiettivo era quello di mettere in commercio una versione avanzata del suo progetto amatoriale e gratuito, netKar,” afferma Marco Massarutto, executive manager di Kunos Simulazioni. NetKar era un simulatore di corse online fortemente incentrato sul realismo, e non ci volle molto a trasformarlo in un qualcosa di ancor più complesso: vennero così gettate le basi del primo gioco vero e proprio di Kunos Simulazioni, netKar PRO.

“NetKar PRO venne sviluppato principalmente da Stefano, col supporto di un team composto da tre persone, incluso il sottoscritto. Ci incontrammo su un sito dedicato ai simulatori di corse fondato da me nei primi anni del 2000, e quando Stefano decise di entrare a tutti gli effetti nel business dei simulatori, chiese il mio aiuto per la gestione del team di sviluppo. NetKar PRO venne pubblicato verso la metà del 2006, e continuammo ad aggiornarlo per i 6 anni successivi. Anno dopo anno, Kunos Simulazioni prese parte ad un numero sempre maggiore di progetti professionali, perfezionandosi e sviluppando simulazioni indirizzate a vari ambiti, tra cui quello professionale, quello videoludico ma anche pubblicitario.”

La crescita del team di Kunos Simulazioni è stata inarrestabile (ora conta ben 18 membri), ma la vera novità risale al 2009, quando lo studio cambia casa, trasferendosi in un luogo più adatto allo sviluppo dei videogiochi di corse. “Ci siamo trasferiti nel circuito di Vallelunga, dove si trova il nostro studio, per poter essere ancor più vicini al mondo dei motori,” spiega Massarutto.

“Siamo migliorati moltissimo, e abbiamo creato una rete di contatti con piloti professionisti, ingegneri e team che ci offrono il loro aiuto e utilizzano il nostro software in vari frangenti. Inoltre, circa il 60% delle auto già inserite in Assetto Corsa (oltre a quelle nuove di zecca attualmente in sviluppo) sono state portate proprio qui nel circuito, per permetterci di correre con loro, testarle e sfruttarle per eventi promozionali, offrendoci così la possibilità di studiarle, guidarle sulla pista e riprodurle al meglio.”

Il risultato finale è un gioco che offre un incredibile senso di realismo, replicando il mondo dei motori in un modo che sorpassa senza sforzo quel che titani del calibro di Gran Turismo e Forza hanno raggiunto. È una nuova concezione di simulazione di corse, ma Massarutto ammette che hanno lavorato davvero duramente per raggiungere questo livello; infatti Assetto Corsa è nato dalle ceneri di un’impresa rischiosa che Kunos Simulazioni avrebbe potuto facilmente abbandonare. “Verso la fine del 2008 ci è stata offerta la possibilità di lavorare su un gioco basato sul Campionato Italiano GT, ma il progetto venne cancellato per problemi con le licenze,” dice a Red Bull.

“Non è bastato però a spazzarlo via dalle nostre teste. Nel 2011, dopo aver lavorato su Ferrari Virtual Academy, abbiamo deciso di investire esperienza, risorse e competenza nel nostro progetto più ambizioso.” Il nome così particolare è stato pensato per offrire al gioco quel genuino sapore italiano, un qualcosa che han provato a fare anche i diretti concorrenti, peccando però in autenticità. “Io e Stefano abbiamo deciso di chiamarlo Assetto Corsa per dargli un carattere italiano, qualcosa già visto con Gran Turismo e Forza.”

Nel 2011, l’intenzione era di svilupparlo con Unity, un motore di gioco pronto all’uso, ma ben presto si optò per un qualcosa di “fatto in casa”, costruito su misura. “Abbiamo preso Unity in considerazione e abbiamo fatto dei test,” afferma Massarutto. “Ma quando usi un motore di terze parti non hai il controllo totale, e alla fine, principalmente per alcune pesanti limitazioni (legate alla grafica, alle performance, alle ombre, ecc.), abbiamo deciso di sviluppare un motore proprietario. Quello è stato un momento cruciale, un punto di forza del successo del progetto: lo abbiamo infatti concesso in licenza ad alcune aziende automobilistiche, e quei ricavi ci hanno permesso di migliorare ulteriormente Assetto Corsa in termini di qualità e quantità.”

Negli ultimi anni, la crescita di Assetto Corsa è stata davvero imponente, e Massarutto ci tiene a precisa che il gioco è attualmente ben diverso rispetto all’idea iniziale. “Si è evoluto così tanto che allo stato attuale delle cose è totalmente differente. Sicuramente migliore e con più contenuti rispetto a quelli preventivati nel 2001,” dice. “Nel concept originale, avevamo pensato a circa 15 auto e 5 piste, con l’intento di ampliare l’offerta, nel caso in cui le vendite avessero offerto un budget sufficiente a coprire le spese. Invece, proprio poco dopo il lancio della versione 1.0, il gioco includeva ben 63 veicoli (per un totale di 76 versioni disponibili) e 13 tracciati con 18 differenti strutture; stiamo lavorando ai circuiti di Zandvoort, Barcellona e Brands Hatch, così come alle versioni storiche di Silverstone e Monza, e con altre 40 auto in lavorazione, offriremo un totale di 100 modelli unici. Assetto Corsa è anche migliorato oltre ogni immaginazione rispetto al 2011 anche in termini di grafica, funzioni e potenzialità, grazie al fantastico supporto della community di modder che stanno lavorando ad incredibili auto e tracciati.”

Il realismo è alla base di ogni aspetto del gioco. Al team non basta semplicemente creare un’approssimazione della sensazione di guida di un potente e rombante bolide: vogliono che sia così autentica da immergere il giocatore direttamente nell’abitacolo. Molti penseranno che questa sia la parte più difficile del loro lavoro, ma Massarutto insiste che l’esperienza del team gli ha permesso di ottenere questo risultato in maniera naturale. “Può sembrare assurdo, ma da un certo punto di vista è stata la parte più semplice.”

“Sin dalla nascita di Kunos Simulazioni, il nostro obiettivo è stato quello di raggiungere il massimo realismo. Stefano è stato in grado di pensare e concepire un modello di fisica che fosse il più naturale possibile, continuando a migliorarlo anno dopo anno. Dopo aver spostato lo studio direttamente su una pista, abbiamo ottenuto una mole elevata di informazioni, feedback ed esperienza di guida di prima mano, e quando Aristotelis Vasilakos si è unito al team, portando con sé la sua grande conoscenza in ambito di modellazione dinamica, meccaniche e comportamenti dei veicoli, abbiamo chiuso il cerchio.”

E il livello di realismo di Assetto Corsa è così incredibile che persino dei piloti professionisti lo hanno usato per perfezionare le loro abilità con le controparti reali. “Alcuni di loro stanno usando Assetto Corsa proprio ora per prepararsi per la 24 Ore del Nürburgring: a quanto pare considerano la nostra fedele riproduzione del Nordschleife fatta via scansione laser la migliore in circolazione,” afferma Massarutto con evidente orgoglio. “Alcuni piloti (che passano da Vallelunga per una corsa nel weekend o per dei test) che ormai conosciamo molto bene e che ci fanno visita per guidare le controparti virtuali dei loro bolidi, o persino quelli attualmente in sviluppo, ci offrono consigli e suggerimenti su come migliorare il gioco.”

Poco prima dell’uscita ufficiale, Assetto Corsa è stato reso disponibile su Steam in forma di Early Access, e ciò ha offerto al team nuovi e ancor più utili dati. “Sviluppare un software molto complesso che deve girare su migliaia di configurazioni differenti è una vera sfida,” spiega Massarutto. “Grazie al programma Early Access, siamo stati in grado di rilasciare contenuti e novità progressivamente, e ciò ci ha permesso di rendere il gioco molto più stabile, mantenendo una qualità elevata. Inoltre, abbiamo ricevuto numerosi feedback positivi dalla community, un qualcosa che ci ha permesso di migliorare numerose funzionalità prima di rilasciare la versione 1.0. Assetto Corsa è considerato uno dei migliori esempi di quel che un buon programma di Early Access permette di ottenere, e potremmo decidere di sfruttarlo nuovamente in futuro.”

Essendo un titolo per il solo PC, i giocatori possono modificarlo e personalizzarne ogni aspetto, in base ai loro desideri e alle loro esigenze. Mentre altri sviluppatori non vedono di buon occhio questa pratica, Kunos Simulazioni la considera come un ulteriore passo in avanti verso il naturale sviluppo del gioco, andando persino a cercare dei talenti tra la community dei modder. “Il benvenuto che la community ci ha riservato è andato ben oltre ogni più rosea aspettativa. Non pochi membri hanno mostrato delle abilità incredibili, e alcuni di loro sono persino entrati nel nostro team, offrendoci l’opportunità di creare nuovi contenuti e mantenere (o persino migliorare) la qualità generale. Alcuni sviluppatori esterni hanno persino creato delle applicazioni incredibili, e stiamo attualmente considerando di introdurle in futuro per migliorare ed espandere ulteriormente Assetto Corsa.”

I modder possono persino creare le proprie auto, il che significa che possono teoricamente aggiungere dei veicoli che il team non può inserire senza permesso, e Massarutto ammette che la cosa ha portato con sé non pochi mal di testa.

“Dipende tutto dalla policy interna della singola azienda,” afferma. “Alcuni sono molto più attivi di altri nel prevenire la pubblicazione di materiale non autorizzato, soprattutto se di mezzo c’è Formula 1 o altre serie, e da questo punto di vista abbiamo assistito a molte più segnalazioni negli ultimi due anni che in precedenza.”

Nonostante tutto, il team vuole che i modder continuino nel loro operato, anche se rischia di scontrarsi col materiale ufficiale sul quale lavorando lo studio. “Dal nostro punto di vista, anche quando i modder decidono di ricreare auto e tracciati che sono già in via di sviluppo e che diventeranno contenuto ufficiale di Assetto Corsa, non prendiamo delle misure a riguardo, a meno che non venga a galla che qualcuno stia deliberatamente cercando di danneggiarci,” dichiara. “Lasciamo agli utenti la possibilità di scegliere il contenuto che preferiscono. Il giorno in cui i giocatori preferiranno una mod ad un contenuto ufficiale creato da noi, allora vorrà dire che abbiamo fatto qualcosa di sbagliato.”

“L’idea originale era di lavorare ad un ‘Gran Turismo per PC’, con una profondità che solo una simulazione di corse per PC può raggiungere. Crediamo di esserci riusciti; in Assetto, ogni singola auto è unica. Come nella realtà, ogni auto offre una sensazione differente, e genera emozioni uniche. Io credo che il feeling che si prova giocando ad Assetto Corsa, unito ai tracciati scansionati via laser, lo rendono estremamente realistico.”

Sembra che la stampa sia d’accordo. Il lancio del gioco è stato infatti accolto con brillanti recensioni, e questa calorosa accoglienza da parte della critica ha confermato al team che la sua visione ha centrato il bersaglio. “Per quanto nulla sia perfetto e tutto possa migliorare, i recensori e il pubblico hanno potuto apprezzare il lavoro, la passione e la fatica riposti in questa produzione,” dice Massarutto. “Onestamente, non avremmo potuto chiedere di meglio.”

Nonostante ciò, il team sta ancora cercando di perfezionare l’esperienza di gioco, rendendola più godibile ad un pubblico sempre più vasto. Il primo punto da migliorare riguarda una delle critiche più comuni mosse ad Assetto Corsa: la sensazione che il single player e il multiplayer siano due entità separate. “Secondo alcuni, la modalità carriera non è ben collegata al resto del gioco, e avrebbero gradito più eventi speciali. In realtà vogliono più contenuti di qualsiasi cosa, e questo è un buon segno per uno sviluppatore!” dice ridendo. “Questi sono alcuni degli aspetti che vogliamo migliorare quest’anno.”

Con il gioco fuori dal garage e in pista, la fase successiva (unitamente alla pulizia generale del gioco, ovviamente) consiste nel rilasciare DLC, il primo dei quali – il “Dream Pack” – è già disponibile. “Al momento stiamo lavorando al Bonus Pack, che verrà rilasciato come contenuto gratuito per tutti gli utenti: speriamo di pubblicarlo entro un paio di mesi,” rivela Massarutto. “Siamo in attesa dell’OK per alcune licenze, quindi non posso entrare troppo nel dettaglio, ma sono sicuro che Zandvoort e le 5 auto incluse faranno felici i nostri utenti. Stiamo anche lavorando al ‘Dream Pack 2′, che includerà auto di Audi, Lamborghini e altre ancora (aspettatevi delle sorprese), oltre al Circuito di Catalogna, che è al momento in lavorazione. Ci sono delle news importanti in arrivo, di cui vi parleremo presto: posso solo dire che vogliamo sorprendere ancor di più i giocatori”.

Il prossimo passo? La Realtà Virtuale. “Assetto Corsa è già compatibile con il Developer Kit 2 di Oculus Rift, e quando verrà rilasciata la versione definitiva del sensore, potremmo potenziare ulteriormente il supporto,” spiega, prima di aggiungere un po’ misteriosamente: “Potremmo avere in futuro qualche news riguardo un maggiore supporto alla Realtà Virtuale.”

Su di un eventuale porting per console, una domanda che farà sicuramente gola agli utenti Xbox One e PS4, Massarutto non si sbottona più di tanto. “Chi lo sa?” è la sua risposta.(Aggiornamento del 24.08.2017, Assetto Corsa ha vinto anche questa sfida, è approdato anche su Console)

Fortunatamente è molto più a suo agio nel parlare di quel che si prospetta in futuro per Kunos Simulazioni. “Abbiamo ampliato il nostro team fino a 18 persone, per poter migliorare la nostra produttività e condividere ed estendere la nostra conoscenza in materia,” dichiara. “È difficile pensare al di fuori di Assetto Corsa, al momento, dato che ognuno di noi ha lavorato duramente su questo progetto (alcuni per più di 4 anni). Ovviamente, continueremo con i giochi di corse, ma al momento Assetto Corsa è per noi come un bambino. La pubblicazione, come una nascita, è solo l’inizio, e vogliamo vederlo crescere prima di lasciarlo per la sua strada e pensare a qualcosa di nuovo”.

Fonte: http://www.redbull.com, rivisto da Upgrade It.


Final Fantasy XV x Pc

Annunciata la versione PC di Final Fantasy XV alla Gamescom 2017.

Final Fantasy XV Windows Edition è realizzato in collaborazione con NVIDIA e uscirà all’inizio del 2018:


Forza Motorsport x Pc, Microsoft ha reso noti i requisiti necessari.

Requisiti “minimi” consigliati (30 FPS – 720p):

• CPU: Intel Core i5-750 2.67GHz o AMD FX-6300
• RAM: 8GB
• GPU: Nvidia GT 740/GTX 650 o AMD R7 250X con 2GB RAM

In Sala Giochi proveremo a capire se si può scendere al di sotto di quelli dichiarati.


Forza Motorsport 7 x Pc, in arrivo la Demo.

Microsoft ha confermato la futura pubblicazione di una demo, che potrà essere scaricata prima dell’arrivo del gioco. 

Forza Motorsport 7: qui la futura Demo